Come scrivere un riepilogo su LinkedIn, consigli ed esempi concreti

Come scrivere il riepilogo su LinkedIn

Questo articolo vuol essere una guida pratica, fornendo tecniche essenziali per scrivere un riepilogo su LinkedIn che sia coinvolgente, rispecchi le tue competenze distintive e catturi l’interesse di potenziali datori di lavoro, clienti o collaboratori.

L’articolo approfondisce temi quali la scelta del linguaggio appropriato, quale formattazione del testo è consigliabile ma soprattutto cosa è opportuno scrivere per suscitare interesse nel lettore e indurlo a leggere altre sezioni del profilo per approfondire chi sei.

L’obiettivo dell’articolo è offrire suggerimenti concreti rispetto a come scrivere un riepilogo su LinkedIn accattivante, trasformando questa parte del profilo in uno strumento efficace per il personal branding.

L’articolo ti permette di comprendere come scrivere un riepilogo Linkedin efficace ma anche quali errore non commettere.


Cos’è il riepilogo su LinkedIn?

Il riepilogo su LinkedIn è una sezione cruciale per l’ottimizzazione del profilo LinkedIn, un elemento che permette agli utenti di andare oltre la semplice elencazione di esperienze lavorative passate e competenze.

L’attuale sezione del profilo denominata Informazioni era in precedenza denominata Riepilogo, ecco perché molti la conoscono con questo nome e nell’articolo utilizzerò indifferentemente le due denominazioni.


Dove si trova il riepilogo di LinkedIn?

Il riepilogo è posizionato nella parte alta del profilo, nella sezione informazioni, subito dopo il sommario LinkedIn, e funge da vetrina personale dove è possibile esprimere chiaramente la propria identità professionale e i propri obiettivi.

Attualmente i profili Content Creator hanno la sezione Informazioni più in basso nel profilo Linkedin, e precisamente al di sotto della sezione “Attività”.


Come inserire il riepilogo Linkedin nel profilo

Il riepilogo può essere compilato al momento della creazione del profilo.

Nel caso in cui tu abbia ignorato, in fase creazione profilo, la compilazione della parte di informazioni / riepilogo potrai in seguito inserire questa sezione mediante il pulsante “AGGIUNGI SEZIONI DEL PROFILO” e procedere alla compilazione.

Se invece vorrai aggiornare o modificare il riepilogo potrai accedere alla modifica mediate il simbolo della matita a destra dell’anteprima del riepilogo.

Dove si trova il riepilogo di LinkedIn?


Come compilare il riepilogo del profilo Linkedin?

Devi pensare al tuo riepilogo Linkedin come se fosse un abstract delle informazioni rilevanti del tuo profilo.

Le informazioni che scrivi nel riepilogo LinkedIn devono essere efficaci, ossia devono essere utili ad entrare in relazione con il tuo lettore, con le persone a cui ti rivolgi affinché siano interessate a contattarti in base ai tuoi obiettivi su Linkedin.


A cosa serve il riepilogo Linkedin?

Il riepilogo Linkedin serve a specificare in modo più approfondito quanto hai scritto nel sommario del tuo profilo.

Nel riepilogo è fondamentale scrivere subito chi sei, cosa fai, di cosa ti occupi.

Il lettore online è selettivo, ha poco tempo a disposizione e soprattutto fugge qualsiasi contenuto sia noioso o all’apparenza poco utile.

Lo spazio disponibile per il riepilogo Linkedin è di 2.600 caratteri.


1) Come compilare il riepilogo se cerchi una nuova posizione lavorativa

Se intendi destare interesse per ricoprire una nuova posizione lavorativa il tuo riepilogo potrà focalizzarsi sul riassumere le tue esperienze pregresse, le competenze maturate e fornire le informazioni utili ad un ipotetico HR affinché reputi il tuo profilo idoneo a contattarti per una proposta di colloquio e assunzione.


2) Come compilare il riepilogo se desideri attrarre clienti

Se intendi destare interesse per un cliente, in quanto sei un professionista o un commerciale, il tuo riepilogo dovrà focalizzarsi sui problemi e necessità del tuo cliente e far comprendere che puoi essere il partner giusto per risolvere e migliorare le problematiche del suo lavoro.


3) Come compilare il riepilogo se sei neolaureato

Anche chi è alle prime esperienze di lavoro deve porre attenzione nel compilare il proprio riepilogo.

Se hai appena conseguito la laurea e non hai esperienze di lavoro da raccontare puoi comunque compilare un riepilogo efficace raccontando i tuoi desideri, sogni e ambizioni, dovrai quindi cercare di trasmettere passione per ciò che hai studiato e di essere la persona giusta per un’azienda alla ricerca di una figura JR su cui puntare.

Il riepilogo offre lo spazio per articolare in maniera dettagliata non solo ciò che si è fatto in termini di carriera, ma anche quello che si intende realizzare in futuro. È la sezione del profilo che permette di evidenziare i traguardi raggiunti, in cosa puoi essere utile ad un’azienda o ad un cliente, ma anche aspirazioni future a seconda dei tuoi obiettivi su Linkedin.


Come farsi trovare su Linkedin grazie al riepilogo

Una narrazione ben costruita in questa sezione può aumentare significativamente la visibilità del profilo, attirando l’attenzione di recruiter, futuri clienti e partner di business.

Inoltre, un riepilogo ben ottimizzato migliora il posizionamento del profilo nei risultati di ricerca all’interno di LinkedIn, grazie all’uso strategico di parole chiave idonee per la tua professione e settore. Questo aspetto è particolarmente importante in un contesto dove la visibilità digitale può aprire le porte a nuove opportunità di lavoro e collaborazioni.

Avere un riepilogo su LinkedIn curato e aggiornato è quindi non solo un modo per presentarsi in maniera professionale, ma anche una leva strategica per la costruzione e l’ampliamento della tua rete professionale. Rappresenta un investimento nel tuo personal branding, dimostrando attenzione e dedizione nella gestione della tua immagine professionale online.


Cosa scrivere nella sezione informazioni di LinkedIn?

Sulla base di quanto fin qui appena detto, è chiaro che la sezione informazioni di LinkedIn, ovvero il riepilogo, è di vitale importanza per un profilo efficace e professionale.

A questo punto avrai compreso che il riepilogo Linkedin non è da intendersi come una biografia professionale su LinkedIn ma si tratta di una sezione su cui devi essere coinvolgente, convincente e al tempo stesso devi incuriosire a leggere il resto del profilo.

Non è la tua storia professionale, ma un’introduzione che connette il lettore con esperienze, competenze e aspirazioni al punto da voler approfondire e leggere oltre.

Se utilizzi Linkedin alla ricerca di nuove opportunità lavorative, la sezione del riepilogo deve essere più di un semplice elenco di posizioni lavorative passate. Ti consiglio di creare una narrazione avvincente, in grado di evidenziare efficacemente i tuoi traguardi, le capacità uniche, nonché la visione professionale.

Se utilizzi Linkedin per attrarre clienti, una volta che grazie all’utilizzo delle giuste keyword ti avranno rintracciato nel motore di ricerca, elenca i problemi che risolvi grazie al tuo prodotto o servizio più che descrivere cosa fai punta a spiegare cosa risolvi.

La lettura del riepilogo deve trasmettere al tuo futuro cliente la sensazione di essere sul profilo giusto!

Cos'è il riepilogo su LinkedIn?


Le competenze in evidenza nel riepilogo Linkedin

All’interno del riepilogo Linkedin puoi aggiungere al massimo 5 competenze principali per evidenziare le abilità per cui desideri essere riconosciuto e ricordato.


Quale tono di voce utilizzare nel riepilogo Linkedin

Punta a stabilire una connessione più profonda con potenziali datori di lavoro dimostrando non solo quello che hai fatto, ma anche quello che desideri realizzare.

In aggiunta a quanto già detto, è bene anche mantenere un tono professionale, ma allo stesso tempo, personale e accessibile, utile e necessario a trasmettere la tua unicità.


Ottimizzazione del profilo LinkedIn: l’uso delle parole chiave

L’utilizzo strategico delle parole chiave nel riepilogo è un aspetto fondamentale per l’ottimizzazione del profilo LinkedIn. Le parole chiave ti rendono rintracciabile nei i motori di ricerca interni di LinkedIn, aumentando di conseguenza la tua visibilità online e l’efficacia del profilo.

Quando sceglie le parole chiave da utilizzare nella sezione informazioni, è importante considerare e individuare i termini più rilevanti per:

  • professione;
  • competenze;
  • settore di appartenenza.

Come individuare le parole chiave da utilizzare nel tuo riepilogo Linkedin.

Identificare le parole chiave più ricercate e pertinenti nel tuo settore e ruolo è cruciale per rendere rintracciabile il tuo riepilogo Linkedin.

In questo articolo ti fornirò suggerimenti di vario tipo per individuare le keyword utili per il tuo riepilogo Linkedin.


Come trovare facilmente le parole chiave da inserire nel tuo riepilogo?

Se hai uno studio delle parole chiave effettuato per il tuo sito web potrai utilizzare le keyword evidenziate in tale Audit, in alternativa ti lascio alcune idee utili.

Gli annunci di lavoro correlati al tuo settore/ruolo sono fondamentali, notando quali termini vengono utilizzati frequentemente potrai utilizzare le medesime keyword nel tuo profilo.

Contemporaneamente osservare i profili di professionisti di successo nel tuo ambito può offrire spunti su quali parole chiave includere.

Ti consiglio di utilizzare tool gratuiti per la ricerca delle parole chiave e confrontarle tra loro, ad esempio possono essere utili strumenti come Google Trend o Answer the public oppure la sezione di Google “Le persone hanno chiesto anche”.

Come fare un buon riepilogo su LinkedIn?

Se utilizzi Linkedin per attrarre nuovi clienti, ricorda che il miglior indicatore delle giuste parole chiave è l’ascolto del tuo cliente, prendi l’abitudine di ascoltare i clienti, come parlano, cosa chiedono, le parole che utilizzano e scrivere un buon riepilogo nel tuo profilo Linkedin sarà molto più semplice ma soprattutto efficace.


Come usare Chatgpt per il riepilogo del tuo profilo Linkedin

L’intelligenza artificiale può essere un ottimo alleato per creare il tuo riepilogo Linkedin: più dettagliato e verticale è il tuo prompt migliore sarà il risultato.

Ti lascio un esempio su di me, con un prompt molto semplice, Chatgpt mi ha fornito comunque parecchie idee.

Guarda l’esempio nell’immagine.

Chatgpt e riepilogo Linkedin


Come utilizzare le parole chiave nel riepilogo Linkedin

Una volta identificate le parole chiave, integrarle nel riepilogo in modo naturale è essenziale. L’obiettivo è incorporarle nel testo in modo che fluisca in maniera coesa e logica, senza sembrare forzato o eccessivo. Un eccesso di parole chiave, infatti, può risultare controproducente, dando l’impressione di un profilo poco autentico, forzato, il cui unico obiettivo è “farsi trovare” senza aver altro di concreto da offrire.

Trovare e utilizzare le parole chiave giuste nella sezione del riepilogo su LinkedIn può portare notevoli benefici, aiutandoti a stabilirti come un professionista competente e influente nel tuo settore.

Le parole chiave nel riepilogo servono a renderti rintracciabile da chi effettua ricerche su Linkedin, sono come calamite che dirigono le persone al tuo profilo, ma al tempo stesso, una volta atterrati sul riepilogo il contenuto deve essere un mezzo per trasmettere le tue competenze in modo certo, senza lasciare spazio a dubbi.


Come impostare un buon riepilogo su LinkedIn?

Per impostare un buon riepilogo su LinkedIn, è essenziale prestare attenzione alla struttura e alla presentazione del contenuto. La lunghezza dei paragrafi dovrebbe essere bilanciata: abbastanza estesi da fornire informazioni significative, ma non troppo lunghi da scoraggiare la lettura.

  • Il consiglio più importante: evita i muri di testo, non scrivere blocchi di parole.
  • Utilizza frasi brevi, concise, chiare.
  • Evita i punti di seguito, dopo il punto ti consiglio di andare a capo, evitando di creare muri di parole.
  • Non utilizzare sempre e solo lettere minuscole, creano disorientamento nel lettore che non trova ancore visive come grassetti, maiuscoli o emoji su cui cade l’occhio, bloccando il lettore che scorre lo schermo dello smartphone con il dito o del pc con il mouse.
  • Non scrivere il tuo riepilogo direttamente in Linkedin essendo poco agevole la scrittura nell’editor interno, utilizza un editor esterno e procedi successivamente ad incollarlo nel tuo profilo.

Come strutturare un riepilogo Linkedin in paragrafi

Idealmente, ciascun paragrafo dovrebbe concentrarsi su un aspetto specifico della tua esperienza professionale o dei tuoi obiettivi.

L’uso di spaziature ed elenchi puntati può aumentare notevolmente la leggibilità del riepilogo. Gli elenchi puntati sono particolarmente efficaci per evidenziare competenze chiave, realizzazioni o obiettivi specifici. Questo formato aiuta a organizzare il contenuto in modo chiaro e diretto, rendendo più semplice per i lettori assimilare le informazioni chiave rapidamente.

Un riepilogo bene strutturato dovrebbe avere una modalità di scrittura del tutto simile a quella consigliata per la leggibilità dei post.


L’utilizzo delle maiuscole nel riepilogo Linkedin

Per quanto riguarda la formattazione, l’uso di maiuscole e caratteri speciali è raccomandato ma attenzione ad non eccedere. Le maiuscole possono essere utilizzate per enfatizzare titoli o parole chiave, ma un uso eccessivo può apparire aggressivo, ricorda che il maiuscolo nel web è sinonimo di frasi “urlate”.

Utilizza il maiuscolo per suscitare attenzione nel lettore ma poi prosegui la scrittura in minuscolo.


Caratteri speciali, grassetti ed emoji nel riepilogo Linkedin

Analogamente, l’uso moderato di caratteri speciali o segni grafici può aiutare a separare le sezioni e rendere il testo più accattivante, ma è importante non esagerare per non distrarre o confondere il lettore.


La Call to Action del riepilogo Linkedin

Nella parte conclusiva del tuo riepilogo Linkedin ti consiglio di inserire una o più call to action, delle chiamate all’azione che aggiornino la distanza con il lettore del riepilogo.

Ad esempio potrai inserire il “Come contattarti”:

  • mediante collegamento / messaggio Linkedin;
  • il numero di telefono;
  • la tua mail;
  • l’indirizzo del tuo sito Web.

È possibile inserire queste informazioni anche altre sezioni del profilo, ma trovarle nel riepilogo velocizzerà l’attività di contatto, qualora i visitatori del tuo profilo leggendo il riepilogo comprendano che puoi essere loro utile.

Ottimizzazione profilo linkedin


10 consigli utili per compilare il tuo riepilogo Linkedin

  1. Compila il riepilogo Linkedin spiegando subito chi sei e cosa fai.
  2. Aggiungi in cosa puoi essere utile, cosa ti contraddistingue.
  3. Compila il riepilogo pensando al tuo lettore ideale e non essere autoreferenziale.
  4. Utilizza parole chiave per essere rintracciato dai motori di ricerca di Linkedin.
  5. Non annoiare il lettore.
  6. Non scrivere muri di testo.
  7. Suddividi il riepilogo in paragrafi.
  8. Utilizza grassetti, emoji, lettere maiuscole per creare ancore visive che catturino l’attenzione.
  9. Scrivi il riepilogo in un editor esterno a Linkedin, esempio in word, e solo quanto ultimato e ottimizzato inseriscilo in Linkedin.
  10. Inserisci al termine del riepilogo le call to action utili a contattarti.


Se desideri potenziare la tua presenza su LinkedIn, posso offrirti consulenza e formazione mirata per rendere il tuo profilo più efficace e coinvolgente, aiutandoti a raggiungere i tuoi obiettivi di successo.

Se desideri formare il tuo team all’utilizzo di Linkedin possiamo creare insieme un percorso di formazione personalizzato in base agli obiettivi aziendali, partendo proprio dalla creazione di profili coerenti e allineati tra loro.

Contattami per:

  • Sviluppare un progetto aziendale personalizzato.
  • Organizzare un programma di formazione su misura per te o il tuo team, migliorando così l’efficacia della tua strategia di marketing e comunicazione su LinkedIn.
  • Avere informazioni sui miei corsi online.